Cimitero Bonamorone (Agrigento)

Cimitero Bonamorone

Durata media
0 min
Mezzi

Importanza Storica

Difficoltà di Raggiungimento
Difficoltà di parcheggio

Livello di sforzo fisico durante la visita

Livello di affollamento (possibilità di incontrare altre persone)

Modifica Informazioni

 

    Categoria (obbligatorio)

    Punteggio
    12345

    Suggerisci altro

    Le tombe monumentali del Cimitero di Bonamorone sono adornate da capolavori scultorei, statue, effigi, cappelle e mausolei delle confraternite agrigentine. Un luogo, poco distante dalla Valle dei Templi, di incredibile pace tra viali alberati con pini e cipressi. 

    Fu ideato dall’ingegner Dionisio Sciascia nel 1867 a croce inscritta in un cerchio ma oggi diventato un quadrato. Tra le più brillanti figure dell’agrigentino qui venne sepolto nel 1891 lo stesso progettista (la cui tomba oggi non è possibile identificare poichè confusa tra le altre attorno), Nicolò Gallo (grande personaggio agrigentino, avvocato, scrittore, politico, più volte ministro della Pubblica Istruzione e della Giustizia e tra i primi presidenti della Camera dei Deputati, morto nel 1907), Alexander Hardcastle (morto a Girgenti nel 1933, spese gran parte della sua vita e fondi negli scavi archeologici all’interno della Valle dei Templi).

     

    0 0 Voto
    Dai un voto al posto
    Ricevi notifiche
    Notificami
    guest
    0 Consigli
    Inline Feedbacks
    Mostra tutti i consigli