Palazzo Zecca (Sciacca)

Palazzo Zecca

Durata media
0 min
Mezzi

Importanza Storica

Difficoltà di Raggiungimento
Difficoltà di parcheggio

Livello di sforzo fisico durante la visita

Livello di affollamento (possibilità di incontrare altre persone)

Modifica Informazioni

 

    Categoria (obbligatorio)

    Punteggio
    12345

    Suggerisci altro

    Il palazzo Zecca subì molte manomissioni nei secoli. All’interno individuiamo due archi grandi a sesto acuto di tufo conchigliare e un terzo con le stesse dimensioni che porta al cortile interno. Una lapide fu murata al centenario della nascita del pittore Mariano Rossi che nacque proprio in questa casa. Sulla facciata esterna, sotto lo stemma lapideo della città, un’iscrizione del 1770 ricorda che l’edificio fu sede della zecca di Sciacca. Una lettera di Federico II d’Aragona (19 gennaio 1311) e un’altra di Federico III d’Aragona (1375) testimoniano che a Sciacca si produceva moneta al tempo dei Peralta. Questo palazzo rappresenta uno dei tanti edifici autorizzati su tutta la penisola per la produzione di denaro.

    0 0 Voto
    Dai un voto al posto
    Ricevi notifiche
    Notificami
    guest
    0 Consigli
    Inline Feedbacks
    Mostra tutti i consigli